Divine Queer Film Festival 2022

Anche quest’anno Divine Queer Film Festival torna gioiosa e attivista!

Un’edizione spumeggiante dedicata a Marielle Franco (Rio de Janeiro, 27 luglio 1979 – 14 marzo 2018).

Divine, frutto di lavoro volontario, mantiene la sua politica di accesso libero in un luogo privo di barriere architettoniche e con tutte le proiezioni fruibili al pubblico di persone sorde.

Vi aspettiamo in Via Baltea, 3 – Torino, nei giorni 1-2-3 aprile 2022

Seguite gli aggiornamenti del programma su:
www.divinequeer.it

DIVINE QUEER FILM FESTIVAL – VI EDIZIONE (1-3 APRILE 2022)

VENERDI’ 1 APRILE 2022  

19.00 Aperitivo Divino con Piccola orchestra dell’Uomo delle Favole

20.30 APERTURA UFFICIALE con Porpora Marcasciano e Valentine Wolf – attiviste

21.30 PORPORA di Roberto Cannavo’ (Italia, 2021 – 62’) fuori concorso intervengono Porpora Marcasciano e Vittorio Martone
Porpora è un viaggio on the road nell’avventura umana di Porpora Marcasciano, transessuale che ha vissuto da protagonista i movimenti femministi, comunisti e trans dagli anni Settanta ad oggi. In un viaggio da Bologna al sud, verso il suo paese natale, ripercorre con un compagno di viaggio più giovane un’esperienza di battaglie che durano ancora oggi. Dall’esplosione del ’77 alle notti folli di Roma fino all’impegno politico, Porpora racconta a una nuova generazione quanto l’individualità produca cambiamento sociale solo fondendosi e realizzandosi nella molteplicità.

22.30 VISIONE DI GIOCO di Nicoletta Nesler and Marilisa Piga (Italy, 1995 – 33’)  fuori concorso
In occasione delle finali del campionato italiano di calcio per non vedenti assoluti quattro squadre si sfidano: Napoli, Lecce, Roma e Ferrara. Si narra della profonda passione per lo sport e dalla libertà che deriva dal praticarlo.

23.00 Drink e chiacchiere Divine

SABATO 2 APRILE 2022  

Evento in collaborazione con Balon Mundial: “The future is equal”
Un workshop in campo per abbattere le barriere che le donne e persone non binarie per fornire strumenti e possibili soluzioni per affermare l’equità di genere e affrontare tematiche come leadership e LGBTQIA+ in ambito sportivo e non.

11:00 – 13:00
Palasermig, Palazzezzo dello Sport, Via Carmagnola, 23, Torino
Per info e prenotazione: info@balonmundial.it
Partecipazione gratuita


16.00 HERMAN@S (SiblingX) di Hélène Alix Mourrier (France, 2021 – 28’)
in concorso
Una notte dell’ottobre 2011 in Messico, un misterioso sogno di uccelli dà alla luce Cuco, un pirata transgender in lattice.

16.30 DRACUDATE di Rhael McGregor (Canada, 2021 – 4’) in concorso
Lilith il vampiro sta andando ad un appuntamento con una ragazza che le piace e vuole impressionare, ma si imbatte in un cacciatore di mostri che le sta rovinando la notte. Lilith rischia di essere rivelata come un mostro e di rovinare la notte che aveva pianificato, può salvare l’appuntamento?

16.35 SHE’S THE PROTAGONIST di Sarah Carlot Jaber (Belgium, 2021 – 14’) in concorso
La Protagonista, con il suo nome, ci viene presentata nel suo ambiente naturale: una giungla, purtroppo, spesso priva di densità. Ma oggi basta! Essere la mamma, la segretaria, l’amante, la tata, il biberon, il fianco del protagonista maschile non basta più alla nostra Protagonista! 

16.50 PIECES OF SCANNASURICE di Giuseppe Bucci (Italy, 2021 – 12’) in concorso
La storia di una napoletana transessuale, dei suoi ultimi intimi, tragici momenti della sua vita, nello spettacolo teatrale Scannasurice di Enzo Moscato diretto da Carlo Cerciello e interpretato da Imma Villa (oggi davvero un cult).

17.05 LA SIGNORA DEI PICCIONI di Giulia Brazzale (Italy, 2021 – 4’) in concorso
Ogni giorno un’anziana – una filosofa – vaga per le strade del centro storico di Roma dando da mangiare ai piccioni ma la sua vera missione è un’altra.

17.10 THE BREASTS OF TIRESIAS di Robert Barry Fleming (United States, 2021 – 14’) in concorso
Teresa diventa Tiresia e l’ordine sociale di Zanzibar viene sconvolto in questa versione del 21° secolo del classico dramma di Guillaume Apollinaire del 1903. Reimmaginato come un vivido cortometraggio animato, questo sogno di febbre surrealista diventa un terreno di gioco per esplorare e sovvertire idee su genere e sessualità, riproduzione e razza.

17.35 IN NATURE di Marcel Barelli  (Switzerland, 2021 – 5’) in concorso
In natura, una coppia è un maschio e una femmina. Beh, non sempre! Una coppia è anche una femmina e una femmina. O un maschio e un maschio. Forse non lo sai, ma l’omosessualità non è solo una storia umana.

17.40 MISS MAN di Tathagata Ghosh (India, 2021 – 25’) in concorso
Manob è innamorato di un altro uomo. E ha un prezzo da pagare per questo. Non solo sta combattendo la società che lo circonda, ma il suo stesso padre omofobo, che non si astiene dalla violenza fisica per “curare suo figlio dalla malattia di amare un altro uomo”. Un Manob più giovane una volta ballò durante la sua funzione scolastica, vestito da donna. Ed è da quel momento che forse ha capito che poteva essere una donna intrappolata nel corpo di un uomo. La posta in gioco aumenta quando viene disprezzato anche dal suo amante, che si rifiuta di accettarlo a meno che non si trasformi completamente in una donna.

18.15 GAME ON, QUEER DISRUPTIONS IN SPORT di Mária Takács (Ungheria, 2021 – 67’) in concorso
Il film ritrae 5 protagonisti provenienti da 4 paesi diversi, ognuno dei quali sconvolge lo sport amatoriale con le proprie identità gay, lesbiche, trans e intersessuali. Parlano candidamente dei loro viaggi sportivi, delle loro esperienze individuali e della loro vita privata.

Dare visibilità agli/alle atlet* LGBTIQ+ aiuta ad abbattere le barriere dell’ignoranza e della discriminazione.

19.15 Aperitivo Divino

20.30 APERTURA SERATA con Valentine Wolf – madrina

20.55 SEMINART di Simone Rossetta e Irene Dorigotti (Italia, 2021 – 2’) fuori concorso 
Un breve documentario su un’esperienza performativa fra arte è scienza presso Orti Generali (Torino – Italia)

20.57 LE QUEENS, PER UN CALCIO OLTRE I CONFINI di Balon Mundial (Italia, 2021 – 3′) fuori concorso
Queens è il nome di una squadra che vuole affermare quanto lo sport sia un linguaggio universale, che può mettere insieme una moltitudine di differenze e dimostrare quanto le diversità siano una vera ricchezza. Il calcio come veicolo di espressione personale per donne e persone non binarie che vogliono mettersi in gioco.

21.00 CADA UMA DE NÓS (EACH OF US) di Ferrero Olivia (France, 2021 – 84’) in concorso
Intervengono Olivia Ferrero, Davide Obertoe Francesca Druetti
Il film affronta le lotte femministe urbane in Brasile. Attraverso le storie delle attiviste, scopriamo le difficoltà e le vittorie che accompagnano i loro impegni.

23.00 Drink e chiacchiere Divine

DOMENICA 3 APRILE 2022  

14.30 CADA UMA DE NÓS (EACH OF US) di Ferrero Olivia (France, 2021 – 84’) in concorso (replica)

16.00 GAME ON, QUEER DISRUPTIONS IN SPORT di Mária Takács (Ungheria, 2021 – 67’) in concorso (replica)

17.10 MISS MAN di Tathagata Ghosh (India, 2021 – 25’) in concorso (replica)

17.35 IN NATURE di Marcel Barelli  (Switzerland, 2021 – 5’) in concorso (replica)

17.40 THE BREASTS OF TIRESIAS di Robert Barry Fleming (United States, 2021 – 14’) in concorso (replica)

17.55 LA SIGNORA DEI PICCIONI di Giulia Brazzale (Italy, 2021 – 4’) in concorso (replica)

18.00 PIECES OF SCANNASURICE di Giuseppe Bucci (Italy, 2021 – 12’) in concorso (replica)

18.10 SHE’S THE PROTAGONIST di Sarah Carlot Jaber (Belgium, 2021 – 14’) in concorso (replica)

18.25 DRACUDATE di Rhael McGregor (Canada, 2021 – 4’) in concorso (replica)

18.30 HERMAN@S (SiblingX) di Hélène Alix Mourrier (France, 2021 – 28’) in concorso (replica)

19.00 IL TERRIBILE INGANNO di Maria Arena (Italia, 2021 – 106’) fuori concorsointervengono Maria Arena e Federica Rosin (NUDM Torino)
Racconto in prima persona di Maria, cinquantenne, moglie, madre e lavoratrice, che attraverso l’incontro con le odierne pratiche femministe del movimento “Non Una Di Meno” di Milano, fa un bilancio sull’esser donna oggi. Incuriosita dallo “sciopero globale delle donne”, proclamato l’8 marzo 2017 da Non Una Di Meno, Maria partecipa alla manifestazione milanese. Qui per la prima volta sente parlare del “Piano femminista contro la violenza maschile sulle donne e violenza di genere” che il movimento sta scrivendo. Il piano descrive le direzioni di un cambiamento necessario su più campi dove viene replicata una prospettiva stereotipata e sessista dei generi e dei rapporti di potere tra essi che è alla base della violenza che s’intende superare.

20.30 PREMIAZIONE E CERIMONIA DI CHIUSURA con Valentine Wolf – madrina

21.00 Drink e chiacchiere Divine


evento organizzato dall’Associazione Culturale Taksim

logo_taksim

in collaborazione con Sunderam Identità Transgender Torino Onlus


con il patrocinio di


Partners


Sponsors