Taksim

logo_taksimL’Associazione Taksim nasce come gruppo informale al termine del 2009 a Torino con l’intento di unire idee e competenze di persone diverse tra loro per formazione e provenienza, caratterizzate dalla propensione alla cooperazione ed alla condivisione e con lo scopo comune di promuovere attività culturali e formative con una forte valenza sociale.

Dall’urgenza di dare voce, attraverso l’arte, nelle sue svariate accezioni (cinema, musica e poesia), a chi ha bisogno di comunicare il proprio disagio nasce l’idea del FestiLav, prima edizione del Festival Cinematografico Italiano dei Lavoratori.

Il nome Taksim è ricco di significati e di eco storiche e sociali. “Taksim” è una parola araba che significa “separazione”, “spaccatura” e che, contemporaneamente, identifica un certo tipo di improvvisazione strumentale basata su regole complesse. L’associazione Taksim ha l’ambizioso scopo di poter spaccare/abbattere i muri che una parte della società erge, utilizzando il linguaggio dell’arte, in tutte le sue manifestazioni, universalmente e direttamente comprensibile ed apprezzabile.

Oltre a ciò, Taksim è il quartiere di Istanbul più colorato, il più vivace, multietnico miscuglio di culture differenti, simbolo, tra l’altro, della lotta all’oppressione che gli operai turchi combatterono il 1 maggio 1977. Nel maggio 2013 il Parco Gezi di Taksim è stato sede delle manifestazioni di dissenso nei riguardi del governo di Recep Tayyip Erdoğan.