Team

Achille Schiavone – Nato a Torino nel 1972 da genitori emigrati da un piccolo paese irpino. Attivista queer e facilitatore di gruppi con i metodi d’azione di derivazione psicodrammatica. Appassionato di cinema, docente universitario di alimentazione animale. Convive con due gatti favolosi: Leo e Brio.

Murat Cinar – Nasce nel 1981 a Istanbul, frutto dell’amore di una coppia immigrata nella ex città ottomana, lei da Sebastia (Turchia) lui da Batum (Georgia). Cresciuto tra le culture armena ed ebrea. Appassionato di fotografia, cinema, politica e, inevitabilmente, di giornalismo. Scrive in Turchia per la rivista nazionale KaosGL, quotidiano nazionale Birgun e vari portali di notizie indipendenti come Bianet, Sol e Sendika. Invece in Italia ha scritto per Il Manifesto ed E-il mensile. E’ uno dei fondatori del freepress mensile Glob011 e collabora tuttora con BabelMed e Pressenza.

Veet Sandeh – Nasce nel 1964 a Catania e nel 1979 si trasferisce a Torino che diventa la sua città di adozione. Attivista queer da oltre 30 anni, artista eclettica. Si è sperimentata in teatro, danza e cinema con la realizzazione del suo docudrama “Metamorfosi, la strada dell’eccesso porta al palazzo della saggezza” che nel 2015 compie 10 anni. Maestra in discipline olistiche e facilitatrice di meditazione. Convive con Gina, una favolosa barboncina.

COLLABORATORI

Roque Fucci – Nato a Buenos Aires nel quartiere “al di là del fiume” di Villa Crespo nel 1972, in tempi grigi di pre-dittatura. Approda per amore a Torino nel 2006. Da diversi anni responsabile del Laboratorio di ceramica dell’Istituto Penitenziario Minorile Ferrante Aporti di Torino. Realizza manufatti in ceramica ispirati alle drammatiche esperienze dei giovani internati, con cui condivido quotidianamente la mia ricerca artistica. E’ l’autore del premio intitolato a Marcella di Folco per il DQFF.

Anita Luz Berman – Nasce a Torino nel 1998, da padre argentino e madre calabrese. attivista nella lotta antiproibizionista, è appassionata produttrice di opere artistiche multiformi e multimediali, sceneggiatrice e aspirante regista. convive con ossessioni cinematografiche, con il suo compagno e con un gatto nero di nome Victor.

Claudia Zangarini – Nata a Torino nel 1982, manifesta velleità artistiche fin dai 3 anni con imitazioni documentate di Simon Le Bon. Negli anni non è diventata la front man di nessun gruppo pop ma ha studiato canto, recitazione, fotografia e un sacco di altre cose perché le piace studiare, punto. Finito il liceo artistico tra un’esperienza e l’altra si laurea prima in Cinema e poi in Teatro Sociale Comunità, lavorando sopratutto in contesti psichiatrici. È la scrittura però il suo grande amore e questo, l’ha portata oggi a vivere sopratutto di giornalismo e comunicazione.